font-awesome-load
material-design-icons-load

Hilde Lotz-Bauer

Piazze Romane

A partire dal 1935, Hilde Lotz-Bauer eseguì a Roma fotografie di palazzi e fontane su commissione di Werner Körte. Dal 1937 alcune sue fotografie apparvero nei contributi del Römisches Jahrbuch der Bibliotheca Hertziana. Anche negli scatti di questo primo periodo romano ella impiegò il banco ottico e la Leica al fine di ottenere una documentazione il più possibile obiettiva, alla quale non mancano tuttavia accenti pittoreschi. Questa piccola sezione romana consiste integralmente di fotografie messe gentilmente a disposizione da Franz Schlechter (Heidelberg). Alle grandi percezioni spaziali romane appartengono naturalmente le piazze, fissate dalla Lotz-Bauer nelle sue fotografie. L’ovale Piazza del Popolo accoglie in città il viaggiatore proveniente da nord. L’asse visuale lo conduce dalla piazza verso sud, dove il Campidoglio si erge come un’eccezionale quinta teatrale. Una veduta panoramica volge dal Campidoglio verso la chiesa di Santa Maria di Loreto e del SS. Nome di Maria. Quasi come elementi compositivi accessori appaiono alcune persone che, in controluce, stazionano davanti all’imponente Colonna Traiana. Roma innevata è un evento piuttosto raro, qui documentato in Piazza Trinità dei Monti. Da lì, uno sguardo sulla scalinata trasmette l’impressione della sua monumentalità. Nel 1936, dopo il Concilio Laterano, Mussolini ordinò la demolizione della cosiddetta spina del Borgo, il quartiere medievale situato tra San Pietro e il Tevere. Le fotografie di Hilde Lotz-Bauer documentano un significativo e drammatico momento della storia cittadina, quando le vecchie costruzioni dovettero cedere il posto alla nuova Via della Conciliazione.


La colonna traiana con la chiesa SS. Nome di Maria

La demolizione del Borgo Vecchio davanti a Sankt Peter




© KHI Firenze | 25.01.2021 19:04:45