font-awesome-load
material-design-icons-load

Giuliano da Sangallo e l’architettura di superficie

Sangallo//Šedý

L’organica campagna di riprese delle architetture di Giuliano da Sangallo in Toscana č stata commissionata nel 2016 dalla Direzione Nova del Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut, per corredare un’estesa raccolta di studi dedicati all’architetto rinascimentale, pubblicata in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza. Autore della campagna č Václav Šedý, fotografo milanese di origine ceca che da sempre predilige l’architettura come soggetto della sua ricerca visiva, con particolare sensibilitŕ per la sua evoluzione storica e spaziando dal Rinascimento al contemporaneo, dall’opera di Baldassarre Peruzzi e Vincenzo Scamozzi a quella di Giuseppe Terragni, Carlo Scarpa, Philip Johnson. Frutto di una riflessione critica su Giuliano e del dialogo con i curatori e gli autori del volume, questi scatti hanno il merito di restituire per la prima volta le immagini di edifici a lungo ignorati, anche perché – in taluni casi – profondamente manipolati, come la dimora dei fratelli Sangallo, in borgo Pinti a Firenze, o la Cittadella Nuova di Pisa. L’intrinseco minimalismo delle architetture sangallesche, che le ha esposte piů di altre alle alterazioni della storia, ritrova nel commento fotografico di Šedý la sua unitŕ e la continuitŕ di un gusto che attraversa quattro decenni di Rinascimento toscano. Il suo bianco e nero tattile, di luci radenti e superfici mosse, intuisce il ricorrere di schemi distributivi, strategie compositive, idiosincrasie linguistiche. I tagli obliqui, le prospettive compresse di queste inquadrature colgono nuovi contrappunti tettonici e inedite ariositŕ nelle architetture di Giuliano da Sangallo, rivelando l’essenza delle sue lucide strutture spaziali rivestite di materia preziosa.


Firenze, palazzo Scala, ora Gherardesca, cortile. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, palazzo Scala, ora Gherardesca, patricolare della volta in stucco di una camera. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, palazzo Cocchi Serristori. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, palazzo Cocchi Serristori (particolare), 1475 ca. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Prato, basilica di Santa Maria delle Carceri. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Prato, basilica di Santa Maria delle Carceri (particolare). Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Prato, basilica di Santa Maria delle Carceri, patricolare dell’ordine architettonico. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa di Santo Spirito, vestibolo della sagrestia, patricolare dell’ordine architettonico e della volta del vestibolo. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa di Santo Spirito, sagrestia, particolare dell’ordine architettonico. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa di Santo Spirito, sagrestia. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa del Cestello, ora Santa Maria Maddalena dei Pazzi. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa del Cestello, ora Santa Maria Maddalena dei Pazzi, quadriportico. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa del Cestello, ora Santa Maria Maddalena dei Pazzi, particolare dell’ordine architettonico del quadriportico. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, palazzo Gondi. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, palazzo Gondi, capitelli del cortile. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Poggio a Caiano (Prato), villa medicea, vestibolo. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Poggio a Caiano (Prato), villa medicea, volta della sala. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, casa di Giuliano e Antonio da Sangallo, ora palazzo Panciatichi Ximenes, atrio. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Pistoia, basilica della Madonna dell’Umiltŕ, particolare dell'ordine architettonico del vestibolo. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Pistoia: basilica della Madonna dell’Umiltŕ, volta del vestibolo. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa di Santa Maria Novella, cappella Gondi. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Firenze, chiesa di Santa Maria Novella, cappella Gondi (particolare). Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Pisa, fortezza medicea, annoniera. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016

Pisa, fortezza medicea, cannoniera. Foto: Václav Šedý, fotografia digitale, 2016




© KHI Firenze | 16.10.2018 23:27:23