font-awesome-load
material-design-icons-load

Bartolomeo Ammannati

Saluto

Centenari e ricorrenze commemorative rappresentano non solo per la ricerca un’occasione di approfondimento: anche la fotografia documentaria può trarre vantaggio da queste occasioni celebrative. Così, nell’ambito della preparazione dell’importante mostra del Museo del Bargello che ha recentemente commemorato il cinquecentenario della nascita di Bartolomeo Ammannati (1511-2011), la Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz è stata invitata da Beatrice Paolozzi Strozzi a collaborare al progetto realizzando una campagna fotografica la cui eccezionalità risiede nelle particolari condizioni di ripresa rese possibili dal Bargello stesso. Alcune delle sculture di Ammannati sono state infatti movimentate rispetto alla loro tradizionale collocazione, in vista della revisione di alcuni allestimenti museali nonché della ricostruzione virtuale del gruppo della Fontana di Sala Grande. In particolare, alcune figure sono state momentaneamente staccate dalle pareti alle quali si trovavano accostate da decenni. Questo ha permesso al fotografo Roberto Sigismondi di realizzare una campagna davvero a tutto tondo, che offre agli studiosi diversi punti di vista inediti e che può essere consultata nella sua interezza nella Fototeca Digitale. http://photothek.khi.fi.it Il nostro omaggio ad Ammannati non si limita alla sua produzione scultorea, ma è completato da alcune fotografie che documentano una delle sue opere architettoniche principali, e ora anche sede della Fototeca, Palazzo Grifoni.

Costanza Caraffa



© KHI Firenze | 20.08.2019 20:06:57