font-awesome-load
material-design-icons-load

Assisi 1997

Saluto

Fin dalla fondazione nel 1897, la Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz si è sviluppata in un processo di interazione con il lavoro dei ricercatori attivi presso l’Istituto. Esso ha influenzato soprattutto le campagne condotte in proprio dalla Fototeca, spesso concepite per supportare determinati progetti di ricerca, e supportate a loro volta dallo sguardo critico degli studiosi interessati. È il caso della campagna fotografica che è l’oggetto principale di questa mostra online: una documentazione completa degli affreschi della Basilica superiore di San Francesco in Assisi, eseguita nel 1977 da Luigi Artini, allora fotografo dell’Istituto. In una ideale storia della ricerca praticata presso il Kunsthistorisches Institut in Florenz, la pittura dell’Italia centrale fra Duecento e Trecento può essere considerata un tema assai ben rappresentato. L’occhio degli specialisti ha sempre un influsso fondamentale sui risultati della fotografia documentaria, e così la campagna di Artini sembra rivelare una regia particolarmente distaccata, tesa alla massima oggettività possibile e scevra dalla tentazione di voler utilizzare la fotografia per dimostrare una tesi storico-artistica preconfezionata.
Le commemorazioni per il decimo anniversario del devastante terremoto di Assisi del 1997 sono un’occasione per presentare questo materiale, completato da fotografie messe gentilmente a disposizione dal Sacro Convento della Basilica di San Francesco in Assisi, ma anche per ribadire l’importanza della fotografia documentaria al fine della conservazione e del restauro del nostro patrimonio monumentale. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con la Hochschule für Technik, Wirtschaft und Kultur di Lipsia.

Costanza Caraffa



© KHI Firenze | 20.11.2018 12:54:22